venerdì 22 luglio 2016

Sogno di una notte di mezza estate...



É notte fonda, la città dorme, le stelle brillano nel cielo e l'estate è nel suo pieno. In questa notte, mentre sorseggio il mio Mate, penso a voi e le uniche parole che mi vengono in mente sono due: Carpe diem.
Cogliete l'attimo. Vivete ogni istante della vostra vita. Non guardatevi in dietro con la sensazione di non aver fatto abbastanza per voi stessi e per gli altri.
Non abbiate alcun rimpianto perché sarà questo a darvi la possibilità di guadare la vostra immagine riflessa nello specchio e riconoscervi, ogni giorno.



Ragazzi miei vivere, infondo, è un atto di fede. La vita non è fatta di: "due più due uguale quattro". Essa, solo se lo vogliamo, può sorprenderci e regalarci momenti unici, eterni. Di conseguenza, innamoratevi della vostra vita nonostante le sue crepe, perché è proprio in esse che si nasconde quella bellezza, unica ed irripetibile, di cui siete fatti. Voi siete incanto!



Ballate, divertitevi, guardatevi intorno, cercate la bellezza in tutto quello che vi circonda: nel creato, nella vostra vita, nello sguardo della persona che amate. L'importante è non restare fermi. L'estate, infatti, è una bellissima danza e non farne parte è da sciocchi. Non state però a ricercare semplici momenti di piacere che appagano al momento, ma che poi lasciano il vuoto dentro. Guardate oltre. Non fermatevi alle apparenze, ai facili divertimenti che a volte (lo dico per esperienza) possono nascondere grandi insidie. 



Ogni tanto, allora, spegnete il 3G, il 4G e il Wi-Fi. Certo sono consapevole di essere il primo a cercare di immortalare la bellezza che mi circonda e condividerla con voi, ma ogni tanto questo esercizio a-social lo faccio. E mi piace!
Quindi, godetevi il momento perché "sullo schermo piatto", pur essendo bello condividere con la rete, nessuno potrà mai vedere "quanto è profondo" il  paesaggio, l'emozione, l'amore che state vivendo. Il battito del cuore che palpita ad ogni vostra emozione é difficile da condividere, quasi impossibile.
Gli spazi infiniti del cuore, del resto, non sono dotati di Wi-Fi aperto. Solo a voi è consentito accedere alla rete della vostra anima e a donare la password a chi quelle emozioni le ha suscitate.
Buona estate, buona vita ragazzi miei!
Prof. RH Plus

Nessun commento:

Posta un commento