lunedì 12 maggio 2014

A scuola di diritti...umani

Oggi a scuola con i miei ragazzi abbiamo incontrato i volontari di Emergency, organizzazione umanitaria indipendente e neutrale, fondata nel 1994 per portare cure gratuite alle vittime della guerra e della povertà e promuovere il rispetto dei diritti umani. Insieme a loro si é intrapreso un percorso di sensibilizzazione sui principali diritti che ogni persona possiede e che in molti paesi, vengono disattesi. Anzi spesso sono utopia.

Una realtà, quella dei diritti umani, che trova il suo fondamento nella Dichiarazione universale dei diritti umani (1948), la quale sancisce già a partire dall'articolo 1 che: "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione, di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza".

Con la loro testimonianza, i volontari di Emergency, hanno mostrato ai miei ragazzi come il loro operato in zone di guerra e non, sia fondamentale al fine di dare accesso a tutti e gratuitamente alle cure sanitarie. Basti pensare che in questi primi 20 anni, Emergency ha curato oltre 6 milioni di persone in 16 paesi. Una ogni 2 minuti, il tempo che si usa generalmente per prendere un caffè al bar.

Questo ci ha fatto comprendere come la salute, la pace e la vita siano un diritto di tutti e che tutti abbiamo il dovere di dare il nostro contributo per la promozione del bene comune e della pace nel mondo. Tante cose possono dividerci ma una cosa sola ci unisce: siamo tutti sotto lo stesso cielo.
Prof.RH

Nessun commento:

Posta un commento