lunedì 23 gennaio 2017

IL COLORE DEL GRANO

Ci sono sette miliardi di persone al mondo, ma solo alcune sono quelle per le quali vale la pena soffermarsi: chinarsi sulla loro vita.
Nel capitolo XXI de' "Il Piccolo Principe" la volpe chiede al nostro piccolo protagonista di essere "addomesticata" e gli spiega che con questo termine si intende la creazione di legami.
Creare legami con qualcuno, infatti, vuol dire comprendere che la nostra diversità può essere superata solo entrando in contatto, stabilendo dei riti, prendendosi cura, giorno dopo giorno, di chi si ha a cuore. Solo in questo modo una persona potrà diventare speciale per l'altra. 
Ecco allora che anche le sfumature più sottili, più insignificanti giorno dopo giorno possono diventare ricche di rimandi, di sensazioni, così come il colore del grano dapprima insignificante per la volpe, giorno dopo giorno diventa il dolce ricordo del colore dei capelli del suo Piccolo Principe.
Allo stesso modo, ad esempio, di una canzone che fino a ieri ascoltavo senza che mi lasciasse nulla e che improvvisamente diventa emozionante, quasi viva. Un tutt’uno con il ricordo a cui la legavo...


E se poi quel ricordo diventa un macigno, un turbamento, qualcosa di cui vi chiedete se non era meglio farne a meno poco importa. Se un giorno di fronte alla sofferenza della fine di un amore o di un'amicizia vi chiederete "cosa ho guadagnato?" la volpe vi darà la giusta risposta: “il colore del grano”. Gli attimi di felicità in cui lo sguardo di quella persona vi ha fatto sentire meno soli al mondo. Alcuni la chiamano felicità, ma voi datele il nome che volete. L'emozione che avete provato e i ricordi che vi legano al passato saranno sempre vostri e li porterete sempre nei vostri cuori.


Questo argomento ci ha portato a riflettere. Dall'aula al web vogliamo condividere alcune domande che ci siamo posti. Eccole:
1. Quando ho addomesticato qualcuno e mi sono lasciato/a addomesticare?
2. Quando e quanto l'amicizia o l'amore hanno portato sofferenza nella mia vita?
3. Nonostante la fine di una relazione di amicizia o d'amore ho guadagnato "il colore del grano"?
4. Cosa vuol dire per me la frase: "l'essenziale é invisibile agli occhi"? Perché non si vede bene se non con il cuore?
Riflettete nel silenzio dei vostri cuori, lì dove nascono i sogni.
Buona giornata!
Prof. RH Plus
#lepetitprince

Nessun commento:

Posta un commento