Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

Abu Simbel. Il miracolo del sole

Il cielo buio e terso, poi un timido raggio. É il 'miracolo' del sole. Il grande tempio rupestre di Ramses II ad Abu Simbel in Alto Egitto, a circa 280 km a sud-ovest di Assuan, ha rivissuto il fenomeno astronomico di grande bellezza che si ripete due volte l'anno, il 22 febbraio ed il 22 ottobre. Grazie all'orientamento della struttura scavata nella roccia il sole si è introdotto nello 'Speos' investendo con i suoi raggi il sovrano e altre statue ed esprimendo il senso teologico dell'illuminazione del Faraone e l'unione con la divinità. Poi dopo una ventina di minuti gli enigmatici e millenari sorrisi sono stati di nuovo inghiottiti dall'ombra. L'evento non ha nulla di sovrannaturale, ma è il frutto dei precisi calcoli degli antichi architetti che lo avevano previsto per l'inizio della raccolta e per la fine della piena del Nilo. Un fenomeno, insomma, simbolicamente voluto per celebrare la grandezza di Ramesse II.

Alle ore 5,55, come accade …

A SCUOLA CON LE GOOGLE APPS

Oggi ci dedicheremo alle Apps di Google spendibili per la didattica. Lavorare in gruppo a casa, infatti, richiede un impegno non indifferente per studenti e genitori. É per questo che la tecnologia può essere d'aiuto alla scuola. In questo senso, Google offre una serie di applicazioni appositamente  studiate  per  il  lavoro  collaborativo a scuola e soprattutto a casa. Le  principali  applicazioni  offerte  sono:  Google  Docs  (per  creare  documenti  testuali), Google Presentation  (per  creare  presentazioni  elettroniche), Google  Calendar  (per  fissare  date,  orari,  programmi), Google  Forms  (per  creare  moduli), Google  Spreadsheet  (per  creare  fogli  elettronici) Google  Drawing  (per creare  e  lavorare  su  disegni  ed  elementi  grafici  di  vario  genere).
La differenza nell’uso di questi strumenti rispetto a quelli che si possono aver usato finora  (come ad esempio Word, PowerPoint, Excel) consiste nel fatto che i documenti si salvano automaticamente. La collaborazio…

A scuola con My maps

My maps consente di creare nuove mappe su Google Maps, inserendo vari segnaposti e condividendole. In questo post cercherò di presentare le funzioni principali di questo pratico tool.

My maps consente di creare mappe personali, evidenziando i luoghi d’interesse culturale o di altro tipo, di condividerle in privato o di pubblicarle nella galleria di Google Maps. My maps consente di lavorare in modalità collaborativa alle mappe condivise. Questa funzione, applicata alle lezioni, può aiutare l'insegnante a sviluppare percorsi didattici 2.0. Religione, storia, geografia, italiano, inglese, francese, insomma tutte le materie possono usufruire di questa bella applicazione di Google. Passeggiare lungo le sponde del Tamigi e cercare la strada giusta per arrivare a Buckingham Palace. Percorrere le strade di Parigi e cercare una scorciatoia per arrivare più velocemente alla Tour Eiffel. Ripercorrere le città che Gesù, in Palestina, visitò e dove lasciò il segno. Visitare Firenze, i luoghi d…

Religione e antichità

Fin dall’antichità l’uomo seppelliva i propri defunti e ciò non era dovuto solo a ragioni d’igiene o di rispetto, ma anche all’intuizione che vi fosse una vita nell’aldilà. Le modalità di sepoltura sono diverse e stanno ad indicare, oltre al culto religioso seguito, la descrizione di come veniva immaginata questa nuova vita ultraterrena.

A riprova di ciò consideriamo, ad esempio, le ossa umane che sono state rinvenute nei terreni dove sorgono i grandi megaliti. I megaliti, enormi strutture di pietra che l’uomo antico erigeva come prima forma di tempio, ricordano la montagna che, per semplice intuizione naturale, avvicina l’uomo al cielo e quindi alla divinità. Inoltre, queste costruzioni delimitano sempre uno spazio sacro che serve a officiare il culto.

La religione nella Mesopotamia
In Mesopotamia si sono succedute grandi civiltà (gli Accadi, i Sumeri, gli Assiri e i Babilonesi), diverse tra loro, ma con tratti comuni per quanto riguarda le loro religioni:• sono politeiste;• le divinità…

Papa Francesco a Milano il 25 marzo 2017

L’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, annuncia con gioia che Papa Francesco sabato 25 marzo 2017 sarà in visita a Milano. «Questo del Santo Padre è un segno di affetto e stima per la Chiesa ambrosiana, la Metropoli milanese e la Lombardia tutta. Vogliamo dire al Papa la nostra gratitudine perché verrà a confermarci nella fede. Viviamo fin da ora l’attesa del Pontefice nella preghiera, in preparazione a questo grande dono», commenta il card. Scola. Anche la Sala Stampa della Santa Sede ha confermato l’annuncio dato dalla diocesi di Milano.  Nei prossimi giorni il Consiglio Episcopale Milanese inizierà il lavoro organizzativo costituendo e coordinando una apposita commissione.
Fonte: chiesa di milano.it