domenica 29 maggio 2016

L'amore (perduto) in uno sguardo...

Una mia studentessa mi chiede: "Prof. perché in adolescenza si soffre tantissimo per un amore perduto?" Risposta: "Si soffre tantissimo per un amore perduto e credimi a tutte le età. I motivi possono essere tanti, ma uno su tutti é quello più importante: la mancanza dello sguardo della persona amata. Lo sguardo che prima portava la luce nella tua vita.



Tutti abbiamo bisogno di uno sguardo. Quello sguardo che ci rimette in sesto tutte le volte in cui l'amato ci fissa e in silenzio (non servono parole) ci dice: tu sei bello, tu vai bene così, tu sei un essere unico ed irripetibile. Lo stesso sguardo di Gesù verso il giovane ricco che 'guardatolo (nel profondo della sua anima) lo amò'.
Fortunatamente però ci sarà sempre chi quello sguardo vorrà donartelo perché nel tuo ci vedrà dentro l'infinito. La vita mette tutto a posto, sempre."


Una risposta poetica e concreta allo stesso tempo. L'unica possibile e comprensibile quando stai cominciando a scoprire la vita, l'amore, le delusioni, il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento