mercoledì 18 novembre 2015

L'ora di Religione a scuola è...

L'ora di Religione a scuola è:

1) un momento di confronto;
2) uno sguardo oggettivo sul mondo e su se stessi;
3) una riscoperta del patrimonio artistico e letterario del nostro paese;
4) una occasione di dialogo tra culture e religioni;
5) la possibilità, per ogni studente, di scoprire che il tesoro più grande è racchiuso nella propria umanità;
6) formare l'uomo e la donna di domani liberi da ogni condizionamento;
7) far comprendere ad ogni studente l'importanza della convivenza civile;
8) mostrare i benefici che si hanno nel donarsi agli altri gratuitamente, fornendo in questo modo la società di persone capaci di cooperare per il bene comune;
9) aver cura della salvaguardia del creato comprendendo che l'azione di ognuno, positiva o negativa, è fondamentale per la vita del nostro pianeta;
10) comprendere i valori della legalità e del rispetto delle regole attraverso l'esempio di grandi testimoni (Falcone, Borsellino, don Peppe Diana, don Pino Puglisi).

Fare Religione a scuola quindi non è catechismo, quello lo si fa in parrocchia!! 
Di conseguenza se sei straniero e vuoi condividere con noi la tua cultura e la tua religione sappi che sei sempre il benvenuto. Questo vale anche per chi non professa la religione cristiana o non crede in nessuna religione.
In questo mondo sempre più globalizzato, se restiamo chiusi ognuno nel proprio orticello non avremo mai la possibilità di conoscere le ricchezze di cui ognuno è portatore. Perché la diversità non è un ostacolo, ma una ricchezza.
Grazie 
Prof.RH+

 #culturaeculture #religioneereligioni #paceelegalità  #religionhour

Nessun commento:

Posta un commento