martedì 10 dicembre 2013

Via le mani dagli occhi

Il mondo diventa triste e senza colori quando i giovani perdono la capacità di sognare. Quando si arrendono di fronte agli ostacoli. Quando cadono e non sanno rialzarsi lasciandosi in balia della noia. Quando non sanno scoprire la bellezza che sta dentro e fuori di loro. Quando sono vivi ma sono morti dentro.
Per questo mi alzo ogni giorno, per strappare la bellezza ovunque essa sia e regalarla a chi ha occhi ma non sa più guardare in alto per cercare la propria stella. E se magari uno solo di loro riesce, grazie a me, a trovare la forza di togliere le proprie mani davanti agli occhi e a capire quanto è bella, straordinaria e stupefacente questa vita; potrò dire di essere riuscito nel mio intento!
#gioia2014
Prof. RH

Nessun commento:

Posta un commento