domenica 3 giugno 2012

Incontro del Papa Benedetto XVI con la cittadinanza


di Stefany Sanzone – Si è svolto questo pomeriggio (venerdì 1 giugno 2012) l’incontro del Papa Benedetto XVI con la cittadinanza milanese e le famiglie provenienti da ogni parte del mondo in occasione del “VII Incontro Mondiale delle Famiglie”.
Il Papa è atterrato all’aeroporto di Linate alle ore 17:00 accolto subito da due bambini e una folla di fedeli; presenti erano il Ministro Andrea Riccardi insieme al presidente della Regione Roberto Formigoni, al sindaco Giuliano Pisapia ed al presidente della Provincia Guido Podestà, poi le massime autorità religiose della Diocesi, Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, il suo predecessore Dionigi Tettamanzi ed Ennio Antonelli, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia.
Il Pontefice si è poi recato in Piazza Duomo, attraversando le strade principali della città, dove ha rivolto il suo saluto, dopo il discorso d’accoglienza del sindaco Giuliano Pisapia e dell’arcivescovo Angelo Scola.
“Sono molto lieto di essere oggi in mezzo a voi – ha detto il Papa – e ringrazio Dio, che mi offre l’opportunità di visitare la vostra illustre Città”. “Il mio primo incontro con i milanesi – ha proseguito – avviene in questa Piazza del Duomo, cuore di Milano, dove sorge l’imponente monumento simbolo della Città. Con la sua selva di guglie esso invita a guardare in alto, a Dio”. Ha poi aggiunto: “Proprio tale slancio verso il cielo ha sempre caratterizzato Milano e le ha permesso nel tempo di rispondere con frutto alla sua vocazione: essere un crocevia di popoli e di culture”. “La città ha così saputo coniugare sapientemente – ha proseguito il Pontefice – l’orgoglio per la propria identità con la capacità di accogliere ogni contributo positivo che, nel corso della storia, le veniva offerto”. Quindi “ancora oggi, Milano è chiamata a riscoprire questo suo ruolo positivo, foriero di sviluppo e di pace per tutta l’Italia”.
“La fede in Gesù Cristo, morto e risorto per noi – ha detto il Papa – vivente in mezzo a noi, deve animare tutto il tessuto della vita, personale e comunitaria, privata e pubblica, così da consentire uno stabile e autentico ‘benessere’, a partire dalla famiglia, che va riscoperta quale patrimonio principale dell’umanità, coefficiente e segno di una vera e stabile cultura in favore dell’uomo”. Un particolare ringraziamento
è venuto poi dal Papa ai rappresentanti delle famiglie, provenienti da tutto il mondo, che partecipano al VII incontro mondiale.
La visita di Benedetto XVI si è poi conclusa sulle note di ‘Oh mia bela Madunina’, simbolo del capoluogo lombardo.
Per vedere le immagini dell'evento clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento