Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2012

L'ulivo e l'olio nella Bibbia

L'ulivo è importante per le religioni nate nei territori bagnati dal Mar Mediterraneo. Queste religioni sono: Ebraismo, Cristianesimo e Islamismo
E' sicuro che la coltivazione dell'ulivo risale a circa 6000 anni fa, ne troviamo notizia su molti libri antichissimi come la Bibbia. Per alcuni popoli antichi l'ulivo era simbolo di ricchezza, di vittoria nelle guerre, di prosperità, rinascita..., quando poi nacquero le religioni suddette, l'ulivo divenne simbolo di pace e dell'amore di Dio.

Antico Testamento Nel libro della Genesi troviamo la storia del Diluvio Universale e dell'opera di salvezza di Dio con l'aiuto di Noè e della sua Arca. 
La seconda colomba mandata fuori dall' arca da Noè tornò con un rametto di ulivo come segno della fine del diluvio e della pace ristabilita tra Dio e l'Umanità ( Genesi 6,5 - 22- 7,1-24-8,1-22).  (Genesi 8,21; 9,11).
Anche i profeti parlano dell'ulivo e lo descrivono come un dono generoso dell'amore di Dio ( A…

Strage di Tolosa. Un dolore che non conosce limiti

Oggi a scuola abbiamo osservato un minuto di silenzio. E' una piccola risposta ad un dolore immenso ma sono i piccoli gesti a muovere il mondo!! In questo modo ci siamo uniti, se pur in minima parte, al dolore di tutte le comunità e delle scuole ebraiche dell'Italia e del mondo!!! Prof.RH

Che "rumore" fà la felicità?

 
Questo lavoro è stato realizzato da ogni componente della classe che in una parola, ha voluto condividere con la classe cos'è la felicità!
A te lettore che giriamo la stessa domanda:in una parola cos'è per te la "felicità"?Speriamo troverai anche tu la tua risposta! Buona fortuna!! 3 C+Prof.RH 

Come prevenire il bullismo

IL 13 GENNAIO 2012, presso la nostra scuola sono intervenuti Giuseppe Papa e Giorgio Cicero, carabinieri in congedo dell’Associazione nazionale Carabinieri di San Giuliano Milanese, per parlarci del bullismo. Ci siamo subito chiesti che cosa significasse la parola bullismo: il signor Papa ci ha spiegato che il bullismo è una serie di comportamenti prepotenti e aggressivi da parte di giovani nei confronti di coetanei. Di solito agiscono in gruppo, composto da tre o quattro ragazzi. Il capogruppo è il bullo e gli altri sono dei gregari che si alleano assieme a lui. In merito, abbiamo visionato dei filmati che trattavano di questo argomento. Dai filmati si evince che per difendersi bisogna far finta di niente alle loro provocazioni, ai loro dispetti o prese in giro.
ILBULLOcon le prese in giro o i dispetti cerca di divertirsi e se vede che tu non te la prendi, si scoraggia; se riesci a mantenere la calma e nascondi la paura è facile che il bullo desista. Il bullo attacca proprio quando se…

8 marzo, giornata internazionale della donna

Lagiornata internazionale della donna (comunemente definita festa della donna) ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922. Il Beato Giovanni Paolo II, nella “Lettera alle Donne” del 1995, in occasione della Conferenza di Pechino, dice: «Grazie a te, donna, per il fatto stesso che sei donna! Con la percezione che è propria della tua femminilità tu arricchisci la comprensione del mondo e contribuisci alla piena verità dei rapporti umani». Giovanni Paolo II non solo ha insegnato con le parole il rispetto della dignità della donna, denunciando l’abuso e la mercificazione del corpo femminile, ma ha anche promosso gesti concreti di incontro con le vittime di questo sfruttamento. Nella stessa Lettera…